Contro le violenze sulle donne: firma la petizione e passa parola! In tutto il mondo un uomo su tre ha commesso violenza sulle donne. In Italia negli ultimi 5 anni sono quasi 7 milioni gli  uomini che hanno commesso violenze sulle donne: sono urgenti lezioni in tutte le scuole e università sulla prevenzione primaria (eliminare le cause) delle violenze sulle donne... Se istruisci un bambino e una bambina al rispetto di ogni essere umano, con gli stessi diritti e doveri, e cosa è l’Amore/Dignità/Umanità/Rispetto, avrai un uomo, una donna, famiglie, e società istruite, libere e felici, senza guerre/violenze/discriminazioni/infelicità, perché tutti riconosceranno negli altri se stessi. Chi vuole collaborare?   

Link: https://www.change.org/p/ministro-dell-istruzione-dell-universit%C3%A0-e-della-ricerca-valeria-fedeli-nelle-scuole-lezioni-obbligatorie-sulla-prevenzione-primaria-delle-violenze-sulle-donne 

Programma lezioni/incontri sulla prevenzione delle violenze per scuole, università, biblioteche, circoli/associazioni, ecc. (varia l’approfondimento a seconda dell’età degli utenti).
Obiettivi. La violenza: definizione, incidenza, classificazione. Violenza fisica. Violenza psicologica. Violenza economica. Atti  persecutori. Stalking. Mobbing. Bullismo/Cyberbullismo. Violenza domestica/contro il partner. Violenza assistita. Violenza sessuale. Pedofilia. La prevenzione primaria delle violenze. La mediazione dei conflitti nel contesto scolastico. La de-umanizzazione: pornografia e prostituzione, oggettivazione/auto-oggettivazione del corpo femminile e maschile. Mass-media e mercificazione del corpo femminile. Uomini/bambini e mass-media. L’importanza dell’applicazione del principio dell’uguaglianza di donne e uomini nella società. Alcool/droghe e violenza. Prevenzione degli stupri. Educare i bambini a rispettare gli esseri umani. L’Educazione all’Umanità. L’Educazione all’Amore. Come riconoscere gli uomini violenti. Conclusioni. 

gli uomini devono essere educati dall'infanzia al rispetto: le violenze sulle donne si eliminano con la prevenzione primaria... Chi vuole collaborare? o passa parola 

- Puppo V. Violenza sessuale ed educazione. Girl Power  12 luglio 2016 http://www.girlpower.it/sex/tuo_corpo/violenza-sessuale-ed-educazione.php

- Puppo V. Colonia, le mille denunce e la legge per stupro che delude. La 27esima ora (Corriere della Sera). 9/5/2016. http://27esimaora.corriere.it/articolo/colonia-le-mille-denunce-e-la-legge-per-stupro-che-delude/ 

- Puppo V. Violenza sulle donne: l’importanza della prevenzione primaria in scuole e università. Omissis news 7/4/2016. http://omissisnews.com/violenza-sulle-donne-prevenzione-primaria-in-scuole-e-universita/

Puppo V. La  prevenzione delle violenze sulle donne. Aula Magna ITI Leonardo Da Vinci, Via del Terzolle 91, Firenze, 25 novembre 2015, ore 10-12.

Importante: per la prima volta (nel mondo?) una lezione sulla PREVENZIONE PRIMARIA delle violenze in una scuola (ISIS Leonardo Da Vinci, Quinta TCB, ore 10-12. Questa lezione e la precedente, le farò anche in altre classi di questa scuola)! 

Puppo V. Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. Firenze 25 Novembre 2014, Via Laura 48, ore 9-11: “La prevenzione delle violenze sulle donne”. Mia Lezione all’Università degli Studi di Firenze. Corso di laurea in Scienze dell’educazione sociale: Pedagogia Generale (Prof. Andrea Mannucci). https://www.youtube.com/watch?v=3vGE9BHakIg&list=UUf_EEQfaKa9Sx047E8pBmxg

Anche se la violenza è sempre esistita, non si deve accettare come componente inevitabile della condizione umana, si può, si deve prevenire: sono gli uomini che devono cambiare, non le donne. Video youtube/newsexology: https://www.youtube.com/watch?v=VMwcSlnv6Ic&list=UUf_EEQfaKa9Sx047E8pBmxg

Stupro? La colpa è sempre dell’uomo, mai della donna: nessuna giustificazione! http://www.lastampa.it/2013/11/13/scienza/benessere/lifestyle/stupro-la-colpa-sempre-delluomo-mai-della-donna-nessuna-giustificazione-vuHp4FMw698BhNX9K1KI0K/pagina.html

Puppo V. Ecco la Girl Declaration: per i diritti all’istruzione, alla salute sessuale e riproduttiva, la sicurezza economica e per l’eliminazione della violenza sulle donne. Lastampa.it 28/10/2014: http://www.lastampa.it/2014/10/28/scienza/benessere/lifestyle/ecco-la-girl-declaration-per-violenza-diritti-allistruzione-alla-salute-sessuale-sulle-riproduttiva-la-sicurezza-economica-donne-per-leliminazione-della-Zkezbl95lYj25Jq5Smk9fP/pagina.html

Ebook GRATIS (pdf subito scaricabile) Google/libri. Lezione con 185 diapositive, per tutte le scuole.
La violenza: definizione, classificazione, prevalenza. Violenza fisica. Violenza psicologica. Violenza economica. Atti persecutori-Stalking. Mobbing-Bullismo. Violenza domestica. Violenza contro il partner. Violenza assistita. Violenza sessuale. Pedofilia. I diritti dei bambini. Violenza di genere. La prevenzione primaria delle violenze. La mediazione dei conflitti nel contesto scolastico. Gli strumenti che mantengono e rinforzano il maschilismo, il sessismo e la violenza sulle donne. La de-umanizzazione e l’oggettivazione delle donne. L’auto-oggettivazione. L’educazione alla sessualità/fare l’amore nelle scuole/università e nei mass-media. La divulgazione sessuologica scientifica corretta. Nei mass-media utilizzare pubblicità non lesive della dignità delle donne. Destrutturare gli stereotipi di genere. Insegnare/educare i bambini a rispettare le donne. Eliminare la mentalità maschilista nell’educazione di bambini/e. Lo stupro non è mai colpa della donna. L’Educazione all’Umanità: tutti gli esseri umani sono Persone. La “diversità” non esiste, il “diverso” non esiste: il razzismo nasce con l’invenzione della diversità, e si può combattere solo insegnando che tutti gli esseri umani sono Persone uguali (bambine/i, si riconoscono subito tutti uguali, persone, esseri umani). L’Educazione all’Amore e alla Vita

http://books.google.it/books?id=ayiKAwAAQBAJ&printsec=frontcover&hl=it#v=onepage&q&f=false
 

Basta parlare del corpo delle donne: sono gli uomini che devono cambiare! Video da fare vedere in tutte le scuole, università, ecc. La rappresentazione dei maschi nei mass-media con il modello maschilista unico: pubblicità e mass-media (cinema, TV, giornali, internet, ecc.) rappresentano l'uomo professionalmente affermato, forte e virile (non deve piangere), seduttore, sportivo, attivo, assertivo, ambizioso, dominatore, aggressivo, che pensa ed è ossessionato sempre dal sesso (tipo maniaco sessuale) e dalle prestazioni ecc. L'ignoranza facilita lo sfruttamento e permette la globalizzazione della schiavitù... L'uomo oggi purtroppo è educato, fatto crescere, come 100 anni fa, deve essere in un certo modo, non c'è possibilità di scelta, c'è un modello ben preciso a cui fin dalla nascita ogni maschio è predestinato e non può farci niente perché costretto a seguirlo, si tratta di un modello che condizionerà anche la futura vita sessuale da adulto e su come considererà le donne, modello che è rinforzato dai mass-media: è l'Educazione Maschilista Unica... La Conoscenza, l'Istruzione (e i libri) e l'Amore (ma anche l'attività fisica... che migliora anche l'attività mentale e sessuale...) sono gli strumenti che rendono liberi tutti gli esseri umani, tutte le Persone, e che possono combattere il modello maschilista unico nei mass-media e la mentalità maschilista nell'educazione delle/dei bambine/i, ed eliminare la globalizzazione della schiavitù! L'importanza della scuola con il coinvolgimento attivo dei genitori...